venerdì 20 marzo 2009

SU RIFIUTI SALUTE E AMBIENTE

.

SU RIFIUTI SALUTE E AMBIENTE - MILANO 18 APRILE 2009

PRIMO ANNUNCIO DEL CONVEGNO SU RIFIUTI SALUTE E AMBIENTE - MILANO 18 APRILE 2009

18 aprile 2009 MILANO

Sede Consiglio Regionale

Entrata da via Galvani 12

ore 9,00 - 18,00

GESTIONE DEI RIFIUTI : IMPATTI SULL’AMBIENTE E LA SALUTE, ALTERNATIVE

Ad un anno dalla eclatante emersione dell’emergenza rifiuti a Napoli (in realtà iniziata nel 1994) e di fronte
all’uso di questa vicenda per spingere verso la “scorciatoia” dell’incenerimento, Medicina Democratica
vuole offrire con questo convegno una occasione di riflessione sul problema della gestione dei rifiuti nel
nostro paese con una attenzione agli aspetti ambientali e di tutela della salute.
La “soluzione” del “ciclo integrato dei rifiuti” contiene modelli solo apparentemente divergenti come quelli
di Napoli e di Brescia; entrambi, per motivi diversi, emblematici del modo di affrontare il problema ed
espressione di un approccio deliberatamente errato, riduzionista, foriero di gravi danni all’ambiente ed alla
salute. Sempre crescenti sono le preoccupazioni connesse alla gestione di rifiuti, in particolare per le forme
di smaltimento, legali ed illegali, dalla discarica all’incenerimento. Medicina Democratica da anni individua
il nodo del problema nel ciclo della produzione e del “consumo” delle merci e ha sempre agito contro un
modello economico distorto, basato sullo spreco delle risorse e sul consumismo illimitato, a loro volta
perpetuati dalle forme di smaltimento, da ultimo le diverse forme di incenerimento, presentata come
soluzione “finale”. Una scorciatoia che porta in un vicolo cieco con ulteriori enormi ed illeciti traffici e
guadagni: gli interessi che gravitano intorno alla gestione dei rifiuti portano a calpestare i più elementari
diritti delle popolazioni ed in nome dell’ emergenza si stravolge il concetto stesso di legalità.
Dobbiamo abbandonare il concetto stesso di “rifiuto” (destinato all’abbandono o comunque allo sversamento
nell’ambiente) e, soprattutto, in un momento di grave crisi economica come l’attuale, imboccare con
decisione e su larga scala politiche di prevenzione e riduzione della produzione di rifiuti, nonché per la loro
gestione virtuosa pretendendo nuove norme e l’applicazione di quelle esistenti con un approccio basato sulla
responsabilità estesa dei produttori di merci e la realizzazione di filiere che garantiscono il rientro delle
merci e dei materiali con cui sono realizzate in un ciclo vitale e produttivo a basso impatto ambientale. Non
riteniamo possibile che tali obiettivi possano essere conseguiti contestualmente alla incentivazione di forme
di “distruzione” di materia ancorchè con, ridotto, “recupero energetico” ancor meno se “drogato” da
incentivi (i “certificati verdi”) che devono essere previsti solo per le vere fonti di energia rinnovabile. Le
alternative, sempre più evidenti e concrete, estendono la possibilità di recuperare beni, evitare sprechi a tutto
vantaggio della salvaguardia dell’ambiente, della salute, del clima e, non meno importante, dal punto di vista
economico, per l’ indotto occupazionale, di ricerca e innovazione, che una tale direzione comporta.





BOZZA DI SVOLGIMENTO DEL CONVEGNO:

MATTINA (ore 9-13,00) (in rosso gli interventi previsti in videoconferenza)

Saluti/Introduzione Tonino D’ Angelo - Presidente di Medicina Democratica

"Inceneriamoli tutti" : il "ciclo integrato" dalla Sicilia alla Lombardia

Moderatore Marco Caldiroli.

Paolo Rabitti : La gestione dei rifiuti in Italia ed il "caso Campania"

Gioacchino Genchi: il caso Sicilia

Celestino Panizza: l’inceneritore di Brescia: fatti e misfatti.

Mario Agostinelli : il modello Lombardia, rifiuti ed energia

Salute e gestione dei rifiuti: opinioni a confronto

Ernesto Burgio: Microinquinanti e danni transgenerazionali

Michelangiolo Bolognini: La tutela della Salute Pubblica fra "vecchi" e "nuovi" inceneritori

Patrizia Gentilini: lo studio Enhance Health: un esempio di comunicazione mistificata

Giuseppe Miserotti: La posizione della FNOMCeO

Ore 12.30-13.00 : Dibattito

POMERIGGIO: (ore 14.00-18)

L’intervento e le richieste dei comitati

Elenco in fase di preparazione

RIFIUTI: RIDURLI, PREVENIRLI, RECUPERARLI

Fabrizio Bertini : Rifiuti zero, primi passi verso pratiche bioeconimiche

Massimo Cerani: le alternative all’ incenerimento

Carla Poli:l’esperienza del Centro Riciclo Vedelago

I buoni esempi:

Elenco in fase di preparazione

Ore 17.00 Dibattito

Ore 17.30 Conclusioni di Luigi Mara

Per motivi indipendenti da Medicina Democratica occorre fornire il nominativo dei partecipanti alla iniziativa. Chi vuole partecipare è pregato di inviare il proprio nominativo al seguente indirizzo mail marcocaldiroli@alice.it entro il 16 aprile 2009

Come arrivare: la sede dell’iniziativa: il consiglio regionale lombardo è a due passi dalla Stazione Centrale "dietro" il Pirellone (stazione MM Centrale su linea 2 verde e 3 gialla).

www.medicinademocratica.org

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti Internet e Blog Personalizzati contattami e sarai in rete in 48 ore - http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari

Google+ Followers

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/