mercoledì 1 settembre 2010

Turismo e ambiente



Turismo a volte è sinonimo di danno all'ambiente. Evitiamo i comportamenti irrispettosi e tuteliamo la bellezza dei luoghi turistici.




L’estate è sempre tanto attesa, anche se in realtà i momenti per viaggiare durante l’anno sono tantissimi, basti pensare ai ponti, alle vacanze di Natale o a quelle di Pasqua; quindi in realtà molti di noi si spostano da una parte all’altra dell’Italia o del Mondo in tutto l’arco dell’anno. Certo è che in estate gli esodi sono spesso enormi. Avete presente quelle code di macchine lunghe svariati chilometri sulle autostrade assolate e arse dal sole di agosto? Si ripetono regolarmente ogni anno.
Molte delle mete ambite da noi turisti sono però a rischio, poiché proprio il turismo di massa, i comportamenti spesso irresponsabili, la poca attenzione, la negligenza e il mancato rispetto delle regole basilari, rovinano luoghi che il tempo ha fatto di tutto per mantenere inalterati. Statue, luoghi sacri e di culto o bellezze naturali, che a causa di  molte persone si stanno rovinando. Vediamo allora i principali.
Barriera corallinaGrande barriera corallina
E’ uno dei luoghi più spettacolari ed emozionanti al mondo, la sua vastità è addirittura visibile dallo spazio! Ma tutto ciò a quanto pare non basta per fermare l’uomo e le sue azioni spesso inconsulte, spesso causa di cambiamenti climatici che a lungo andare stanno danneggiando la biodiversità. Pesticidi, fertilizzanti, l’aumento della temperatura delle acque: tutto ciò causa danni irreparabili a cui forse non pensiamo abbastanza.
Uccelli delle Isole GalapagosIsole Galapagos
Darwin le scoprì e rimase subito colpito dalla loro bellezza e unicità, le studiò e classificò gli animali viventi sul territorio, apprezzando anche in questo caso la biodiversità. Qui nacque la teoria forse più famosa e conosciuta della “selezione naturale”. Oggi il turismo di massa ha portato queste isole a scontrarsi con attività negative, quali ad esempio la pesca di fondo, o ad esigenze insostenibili, come un’enorme richiesta di acqua, che rischiano di compromettere seriamente gli equilibri in realtà non più forti come un tempo.
BaliBali
Sapete che ogni anno più di un milione di turisti raggiunge questa bellissima meta esotica? Se da una parte, come sempre, il turismo è fonte di ricavo economico e di sostentamento per molte famiglie, dall’altra parte è sempre il sistema ambiente a farne le spese, soprattutto quando il turismo è di massa.
Pinguini in AntartideAntartide
E’ il posto più a sud della Terra; mentre il resto del nostro pianeta è abitato, qui non c’è traccia umana, se non di passaggio turistico, ma si trovano tracce di animali, che in teoria dovrebbero vivere indisturbati. Qui invece grosse e immense navi da crociera attraversano i freddi oceani, portando sicuramente disequilibrio a ecosistemi immutati da secoli.
Masai Mara
Masai MaraSi tratta di un’enorme  riserva faunistica in Kenya, al confine con il Parco del Serengeti, in Tanzania. Qui vi è un’altissima concentrazione di fauna africana, ma ormai da anni stanno aumentando, anche enormemente, le strutture alberghiere e gli hotel, che come funghi spuntano quasi dal giorno alla notte. Invadono il territorio, prima vergine e immacolato, diventato ora meta ambitissima di tour safari, in cui i turisti irrispettosi curiosano in quella che è una terra selvaggia, in cui il nostro rumore rappresenta fonte di disturbo per leoni, leonesse, gazzelle, ippopotami e tanti altri animali selvaggi che li vivono da sempre.
StonehengeStonehenge
Luogo ricco di misteri, avvolto in leggende e storie magiche. Anno dopo anno si sta rovinando a causa di turisti poco rispettosi che fino a non molti anni fa rubavano pezzi di pietre come souvenir, e anche di alcuni interventi di restauro forse non compiuti alla perfezione. E pensare che si tratta di uno dei patrimoni dell’umanità.
Viaggiare per il mondo è bellissimo, l’importante è farlo in modo consapevole e rispettoso, non solo della civiltà che ci ospita, ma anche dell’ambiente col quale siamo entrati in contatto. Piccole attenzioni nostre diventano di grande importanza per questi tesori da preservare.




.

2 commenti:

  1. Il turismo, come attività economica e di massa sempre più acquisisce il carattere di "divoratore di energia" e di "territori".
    Ma anche in Italia sta iniziando una conversione alla sostenibilità: il Ministero del Turismo ha patrocinato il 1° evento BetOnGreenHotel - http://www.betongreenhotel.com/ -, per una maggiore efficienza energetica e la promozione dei comportamenti virtuosi delle strutture ricettive nostrane!

    RispondiElimina
  2. NON MI SEMBRA KE BASTI UN CONVEGNO PER KAMBIARE LE COSE ,,,,,,,, SOB

    RispondiElimina

Eseguiamo Siti Internet e Blog Personalizzati contattami e sarai in rete in 48 ore - http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari

Google+ Followers

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/