giovedì 7 ottobre 2010

L'ecodisastro ungherese: fango rosso nel danubio blu





. Altroconsumo - Free mini stereo .




Il fango tossico di colore rosso fuoriuscito da una fabbrica di allumino a 167 km da Budapest ha raggiunto il Danubio. Il composto caustico formato dallo scarto della lavorazione di bauxite stamane si e' riversato nel corso del fiume, il secondo piu' lungo d'Europa.

A darne notizia un funzionario del servizio ungherese di controllo sulle acque. I danni all'ecosistema fluviale potrebbero rivelarsi catastrofici. Il fango rosso ha una composizione alcalina sopra la norma, cosa che porta la sostanza ad avere effetti corrosivi e irritanti.

L'ecodisastro ha gia' provocato la morte di quattro persone, tra cui due bambini, mentre oltre 120 persone risultano ferite a causa delle ustioni riportate a causa del contatto con la sostanza. Trenta milioni di metri cubi della sostanza si sono riversate in 40 chilometri quadrati colpendo come una vera e propria inondazione i paesi nei pressi della fabbrica. Il governo ungherese ha gia' stanziato la somma di centomila fiorini a famiglia, circa 4mila euro, da addebitare alla "Mal S.A.", l'azienda colpevole della fuoriuscita di liquido tossico.

Un disastro analogo e' accaduto in Corsica tra il 1972 e il 1974. La Montedison incominciò a sversare nel mare a ridosso dell'isola gli scarti della lavorazione del biossido di titanio, composto utilizzato in siderurgia. L'ecosistema corso subì conseguenze fatali, soprattutto tra i pesci e i cetacei. A seguito di un'iniziativa popolare la pratica fu fermata e la societa' italiana condannata per i danni ambientali.



. .

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti Internet e Blog Personalizzati contattami e sarai in rete in 48 ore - http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari

Google+ Followers

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/