loading...

domenica 11 settembre 2011

Autostrade bergamasche, inutili doppioni


Autostrade bergamasche

inutili doppioni



Legambiente critica doppioni, sprechi e progetti impattanti sul territorio
“Autostrade Bergamasche”: infrastrutture realmente utili?

Una mobilità efficiente e sostenibile è la strada da percorrere per migliorare la
qualità di vita urbana
Di recente è stato pubblicato il progetto preliminare concernente il collegamento autostradale tra
Dalmine, Osio Sotto e Treviglio, presentato da “Autostrade Bergamasche”. Legambiente Bergamo
si pone in modo critico, evidenziando alcuni importanti dubbi sulla reale utilità dell’infrastruttura
per soddisfare, o anche al solo migliorare, l’esigenza del cittadino di potersi spostare in modo facile,
economico e sicuro.
Due sono le maggiori perplessità legate al progetto di “Autostrade Bergamasche”:
1.
È un’infrastruttura autostradale a pagamento. Non si può ignorare il fatto che collegando il
casello di Dalmine con il nuovo casello di Osio Sotto, capolinea della pedemontana lombarda, si
crei di fatto un doppione dell’attuale autostrada A4. Recentemente proprio la A4 è stata ampliata e
resa a 4 corsie per ogni senso di marcia. Ci chiediamo quale sarebbe l’utilità di un tale
collegamento. A nostro parere non porterebbe benefici reali sull’area Dalmine Zingonia. Gli
abitanti della zona non la utilizzerebbero per gli spostamenti quotidiani e il traffico in transito non
avrebbe motivi per preferirla all’attuale A4, anch’essa a pagamento.
2.
Il tratto che collegherà Osio Sotto con la Bre.Be.Mi. a Treviglio è esattamente una copia
della tangenziale est esterna milanese TEEM che collegherà Bre.Be.Mi. e A4. È di qualche giorno
fa l’annuncio che tale opera è stata finanziata dal CIPE. Ma la differenza è sostanziale: La TEEM
sarà gratuita, mentre il collegamento realizzato da “Autostrade Bergamasche” sarà a pagamento.
Un sistema di mobilità efficiente ed efficace è indice del benessere dei cittadini e della qualità
effettiva della loro esistenza. Una delle esigenze più sentite nella società moderna è di potersi
muovere sul territorio riducendo, però, sia l’inquinamento prodotto e respirato, sia il tempo
trascorso in automobile, con il relativo stress dovuto al traffico delle nostre metropoli.
“Visto l’impatto ambientale e le risorse economiche impegnate – sostiene Paolo Longaretti,
membro del direttivo di Legambiente Bergamo – sarebbe più opportuno investire gli stessi mezzi
in opere meno appariscenti, ma più utili a risolvere le molteplici criticità del traffico locale che
affliggono i centri della nostra provincia”.

Segnalato da Legambiente Bergamo

 http://www.equodibergamo.it/?p=940

Nasce Equo di Bergamo - l'informazione propositiva, il primo aggregatore di notizie sul mondo dell'economia solidale made in Bergamo. Uno spazio gratuito, libero e indipendente per dar voce al commercio equo, consumo critico e finanza etica.

http://www.equodibergamo.it/

-
  . Get cash from your 
website. Sign up as affiliate.
.
 .
 .

. .

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti Internet e Blog Personalizzati contattami e sarai in rete in 48 ore - http://www.cipiri.com/

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari

Google+ Followers

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/