loading...

lunedì 14 maggio 2012

Coccinelle, una fortuna per l'agricoltura



Coccinelle, una fortuna per l'agricoltura


Alcune specie di coccinelle, ne parlavamo qualche settimana fa, rischiano l’estinzione. Si tratta, nello specifico, delle coccinelle europee. Le specie autoctone della Gran Bretagna, ad esempio, rischiano di scomparire a causa della coccinella arlecchino di origine asiatica (Harmonia axyridis) che sta invadendo gli habitat delle coccinelle indigene.
La coccinella arlecchino era stata importata in Gran Bretagna nell’ambito di un programma di lotta biologica, un metodo per il contenimento dei parassiti delle piante che si avvale dei predatori naturali degli animali nocivi per le colture.
Oggi torniamo a parlare di lotta biologica e coccinelle per presentarvi i risultati di un recente studio, condotto dai ricercatori della Michigan State University e pubblicato sulla rivista Agriculture, Ecosystems & Environment. Gli autori, J. Megan Woltz, Rufus Isaacs e Douglas A. Landis, hanno quantificato il risparmio che deriverebbe agli agricoltori americani dall’adozione di un programma di lotta biologica su larga scala.


Non utilizzare i pesticidi, creando piuttosto habitat ideali per le coccinelle, ad esempio piantando fiori ai margini dei campi, farebbe risparmiare qualcosa come 4,6 miliardi di dollari all’anno sul costo degli antiparassitari. Senza contare che ridurre l’impiego di pesticidi chimici diminuirebbe l’impronta ambientale dell’agricoltura intensiva e l’inquinamento.
Woltz spiega però che non basta piantare fiori per attirare le coccinelle. Le coccinelle, infatti, si spostano per chilometri alla ricerca non solo di cibo, ma anche di un rifugio sicuro. Un programma di lotta biologica più incisivo dovrebbe dunque includere la creazione di un ambiente sicuro per le coccinelle anche intorno ai campi.
Bisognerebbe lavorare insieme agli altri agricoltori per favorire la creazione di praterie e foreste tra un campo coltivato e l’altro, rendendo stabile e costante la presenza delle coccinelle. In sostanza lasciare almeno il 20% di spazi non coltivati nei paesaggi rurali. Le coccinelle amano il grano saraceno e sono determinanti per contrastare gli afidi della soia, parassiti che stanno causando danni per migliaia di dollari all’agricoltura americana. .
. -

.
.

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti Internet e Blog Personalizzati contattami e sarai in rete in 48 ore - http://www.cipiri.com/

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari

Google+ Followers

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/