loading...

mercoledì 28 novembre 2012

Il software per l'economia domestica - Gratis


Il software per l'economia domestica
Contro la crisi  propongo questo  programma gratuito 
per il  controllo delle spese domenstiche.
 - 
FINE CAMPAGNA

- .
leggi anche 


NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://maucas.altervista.org/imago_carte.html

GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO



.

lunedì 26 novembre 2012

Greenpeace Italia: Non voto la politica fossile


Ciao da ,
Greenpeace Italia
ci sono molti temi di cui i politici non parlano, temi decisivi come l'energia, la salute e il clima. Con la nuova campagna IoNonViVoto.org noi pretendiamo da chi si candida a governarci risposte serie su questioni che riguardano l'aria che respiriamo, il lavoro, lo sviluppo del Paese, i cambiamenti climatici.

Sapevi che in Italia la produzione di elettricità con il carbone causa circa 570 morti premature l'anno e oltre 2,6 miliardi di danni? Sapevi che stanno svendendo i nostri mari alle compagnie petrolifere e stanno affossando le rinnovabili?

Se non vuoi dare il tuo voto a chi promuove il carbone e il petrolio e frena lo sviluppo delle energie pulite, firma la petizione IoNonViVoto.org. Basta compilare il form per mandare a tutti i leader politici un messaggio forte e chiaro: il mio voto non è disponibile per chi è amico delle fonti fossili. 


Alcuni sostengono che il Pianeta non ha futuro.
Altri sostengono Greenpeace!

- -
- beruby.com - Risparmia acquistando online -
.
 .
 .

-

No al circo che sfrutta gli animali


No al circo che sfrutta gli animali, a Cagliari dal 2013, parola del Sindaco Zedda

Il Sindaco di Cagliari vieta dal 2013 i circhi che sfruttano gli animali.

Circo a Cagliari, no agli animali: Sta facendo discutere la lettera aperta del Sindaco di Cagliari, Massimo Zedda, che preannuncia sulla sua pagina Facebook, un' ordinanza che dal 2013 vieterà la sosta in città de

i circhi che sfruttano gli animali, plauso convinto degli animalisti.

Da un lato infatti vi sono le storie tristi di animali costretti a vivere in gabbia tutta la loro vita (ricordate la fuga della giraffa in fuga dal circo di Imola?) per allietare adulti e piccini, dall'altro c'è il sorriso di un bambino che prova l'emozione unica di osservare dal vivo e da pochi metri animali come tigri e leoni, che altrimenti difficilmente potrebbe mai vedere in vita sua (a meno di potersi permettere un bel safari).

Personalmente la penso come Zedda, ma non mi sento di biasimare chi la pensa in maniera differente. Questo il suo comunicato che fa chiarezza anche su alcuni aspetti normativi:

"Non amo il concetto di gabbia, non amo vedere animali ingabbiati. Ho avuto modo, nei giorni scorsi, di incontrare i rappresentanti della Lav e del gruppo Cani Sciolti: insieme ad altri portano avanti da tempo una battaglia civile che non è contro il circo ma contro l'utilizzo di animali nei circhi. Condividiamo tutti che la tradizione e l'arte circense possano continuare a vivere e meravigliare anche e soprattutto grazie al lavoro degli artisti, secondo quel filone che prende il nome di Nuovo Circo.

E' il motivo per cui nei prossimi giorni firmerò l'ordinanza che vieta nei circhi che arriveranno in città lo sfruttamento di alcune specie animali, la stessa già in vigore in diversi Comuni.

A scanso di equivoci - anche di questo ho già parlato con le associazioni e i gruppi che ho incontrato - sarà un'ordinanza operativa dal 2013. Questo perché, senza voler raccontare bugie, un'autorizzazione per la stagione in corso era già stata concessa dai nostri uffici nel luglio scorso: in passato, infatti, in mancanza di ordinanze specifiche le richieste di attendamento andavano avanti in automatico, dopo la verifica dei requisiti di legge. In più, anche questo è bene ricordarlo, l'attività dei circhi è materia di legge nazionale che oggi non consente di vietare l'utilizzo di animali ma solo di regolamentarlo: sarebbe necessaria e auspicabile una revisione da parte del Parlamento nella direzione che diversi Paesi europei hanno già intrapreso".


- -
- beruby.com - Risparmia acquistando online 
  -
.
 .
 .

-

venerdì 23 novembre 2012

Fermiamo l'AIDS sul nascere




 Spot Cesvi FERMIAMO L'AIDS SUL NASCERE

 - -

 Il nuovo spot Cesvi per la campagna "Fermiamo l'Aids sul nascere" con la partecipazione dei 5 testimonial Claudio Bisio, Alessio Boni, Lella Costa, Cristina Parodi e il Trio Medusa

- -

Zimbabwe, 9 maggio 2001: nasce Takunda, che in lingua locale significa “Abbiamo vinto”. Takunda è il primo bambino africano nato sano da una mamma sieropositiva, grazie ad una cura farmacologica che riduce la trasmissione del virus dalle mamme ai neonati. Da allora 3.000 bambini hanno beneficiato del progetto.


La campagna Cesvi di lotta all’AIDS riguarda la prevenzione del contagio madre-figlio, la cura delle persone già affette e il supporto psicosociale ai malati e agli orfani dell’AIDS.
Il progetto "Fermiamo l'AIDS sul nascere", avviato nel 2001 da Cesvi nel piccolo ospedale Saint Albert in Zimbabwe, è oggi attivo in Congo RD, Uganda, Sudafrica, Kenya e Vietnam per salvare la vita a migliaia di bambini e alle loro mamme sieropositive.
Grazie ad un efficace farmaco somministrato alla mamma e al neonato è possibile curare il bambino, diminuendo drasticamente le probabilità di contagio.

I dati sulla diffusione del virus HIV in Africa e in Asia sono ancora allarmanti.
34 milioni di persone sono state contagiate. Il 67% dei sieropositivi nel mondo vive nell’Africa sub-sahariana.
Esiste una cura efficace per diminuire le probabilità di contagio e salvare la vita a migliaia di bambini e di mamme sieropositive.
Insieme stiamo vincendo l’AIDS in Africa. Non fermiamoci.
-
- beruby.com - Risparmia acquistando online -
.
.
 .
 .

-

giovedì 22 novembre 2012

Ecobank, guadagnare riciclando


‘Vuoti pieni di valore’: da vuoti a perdere a vuoti a rendere.
Si potrebbe sintetizzare così il progetto pilota Ecobank partito nella regione Piemonte (attualmente è partito nelle province di Torino e Alessandria) per introdurre anche in Italia una cultura del riciclo che conviene anche sotto il profilo economico.
Come funziona Ecobank?
Si tratta di una macchina automatica con computer di bordo per il controllo in tempo reale e la gestione via internet attraverso cui poter differenziare contenitori come bottiglie di plastica PET e lattine di alluminio e acciaio per le bevande ricavando un bonus (rilasciato attraverso lo scontrino dell’Ecobank) di 2 cent a bottiglia/lattina spendibile presso alcuni esercizi commerciali convenzionati, tra cui alcuni supermercati, e altri servizi comunali (es. piscina, mezzi pubblici).
Con questo sistema si punta ad abbattere gli ingenti costi sostenuti dai servizi di raccolta e i costi di selezione degli impianti di recupero.
Le postazioni automatiche di Ecobank assicurano il 100% di riciclo dei rifiuti raccolti differenziando i contenitori per materiale e colore.
Il sistema di vuoti a rendere realizzato in via sperimentale da subito ha riscosso risultati incoraggianti e una progressiva espansione del sistema anche ad altre province piemontesi.
Per scoprire i dettagli del progetto e conoscere le postazioni più vicine si consiglia di consultare il sito ufficiale Eco-bank.it

di Elle

http://www.tuttogreen.it/ecobank-guadagnare-riciclando/ 
-
.

Scatole da Imballo per Ogni Esigenza a Prezzi Incredibili! 
Consegne in 24/48h 

 . beruby.com - Risparmia acquistando online .
-
.
 .
 .

-

venerdì 9 novembre 2012

LUCE : ILLUMINAZIONE A LED



 ILLUMINAZIONE A LED

I led emettono luce solo in una gamma di frequenza molto ristretta all'interno della regione luminosa dello spettro, e dunque non emettono né raggi ultravioletti (UV) né radiazione infrarossa, per cui sono ottimi per l'illuminazione nei musei, dove tali radiazioni potrebbero danneggiare con il tempo il materiale esposto. Oltre all'illuminazione degli interni in sostituzione di altri tipi di lampadine classiche, i led ad alta luminosità possono essere usati per realizzare delle illuminazioni di tipo "speciale" (comprese le scenografie di spettacoli televisivi, concerti o altri eventi), creando con essi percorsi ad hoc o superfici luminose quasi continue. Un esempio commerciale standard di tale applicazione è rappresentato, per gli interni, dai pannelli a soffitto (da incasso o sospesi), che forniscono un'elevata luminosità accompagnata da un notevole risparmio energetico. Per quanto riguarda l'uso in esterno, i led sono utilizzabili sia per l'illuminazione stradale e dei giardini, sia per la realizzazione di maxi-schermi televisivi.


  
leggi anche 

illuminazione stradale


I vantaggi dei LED  nell' illuminazione stradale


Risparmio energetico:
  • a parita’ di illuminazione , con la tecnologia LED si ha un risparmio energetico dal 50 al 80%.
Qualita’ della luce...
http://cipiri20.blogspot.it/2012/11/i-vantaggi-dei-led-nell-illuminazione.html 

 -

.
FAI VOLARE LA FANTASIA

NON FARTI RUBARE IL TEMPO
I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO
IL TUO FUTURO E' ADESSO . 


.
loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari

Google+ Followers

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/