venerdì 4 settembre 2009

Da Carbon di insolvenza ai dividendi Clima

Da Carbon di insolvenza ai dividendi Clima

Limitare il riscaldamento globale a 2 ° C al di sopra dei livelli pre-industriali è assolutamente fondamentale, dice il G-8 e la maggior parte dei climatologi migliori del mondo. Se questo è essere più che a parole, le conseguenze saranno radicali.

Claus Leggewie, direttore del Institute for Advanced Study in the Humanities in Essen (KWI) e membro del Global Change Consiglio di Germania (WBGU).

Per i principianti, fino al 2050, solo per un totale di circa 700 gigatonnellate di biossido di carbonio possono essere emessi in atmosfera. Al tasso attuale di emissioni, questo bilancio "sarà esaurito in 20 anni se le emissioni aumentano come previsto, il mondo diventerà di carbonio" insolvente "anche prima. Quindi riduzione di CO 2 e di altri gas a effetto serra deve iniziare il più presto possibile. Perdere altro tempo farà a salire alle stelle i costi e rendere il limite di 2 ° obsolete.

Il ricco Nord non può continuare come prima, paesi emergenti industriali devono lasciare il vecchio percorso industriale-based per la prosperità, e il resto del mondo non può nemmeno avviare su di esso. Eppure, i negoziati con i limiti sulle emissioni di ognuno dei 192 paesi firmatari, alla vigilia del vertice di Copenaghen nel dicembre 2009 hanno finora dato alcuna indicazione di un cambiamento così radicale.

Un accordo globale sul clima deve essere più semplice, più equo e più flessibile di quanto non sia oggi il protocollo di Kyoto. Per raggiungere questo obiettivo, il cambiamento globale del Consiglio di Germania (WGBU) suggerisce che una formula di bilancio deve essere approvato. L'idea è che, in futuro, tutti gli Stati sarà assegnato un bilancio nazionale delle emissioni pro-capite che collega tre elementi di base di un accordo globale sul clima equo: la responsabilità storica dei paesi industriali più importanti ', la capacità dei singoli paesi' prestazioni attuali, e globale disposizione per la sopravvivenza del genere umano.

Il compito è immenso. A livello globale, veloce e completo de-carbonizzazione dell'economia mondiale è necessario. Tutti i paesi devono ridurre il loro consumo di combustibili fossili e passare a fonti energetiche rinnovabili nel più breve e per quanto possibile. Ma, dal momento che i paesi dell'OCSE (guidata dagli Stati Uniti e Australia) sarà presto i loro bilanci superamento di carbonio, anche dopo ampie riduzioni delle emissioni, essi devono cooperare con i paesi in via di sviluppo che ancora avanzi di bilancio. Rompere il nodo gordiano dei negoziati sul clima richiede che offre la tecnologia e trasferimenti finanziari in cambio della possibilità di un sovraccarico del bilancio nazionale.

Una politica responsabile del clima globale implica quindi un cambiamento radicale delle relazioni internazionali, e rendendo le innovazioni istituzionali necessarie nella governance globale richiede coraggio. Fino ad ora, la ricchezza delle nazioni è stato basato sulla combustione del carbone, gas e petrolio. Ma, se l'obiettivo dei 2 ° C è preso sul serio, il XXI secolo vedrà i paesi che non sono poi così lontano giù per il sentiero di carbonizzazione (come gran parte dell'Africa), o che lasciano in tempo (come l'India e Pakistan), in grado di diventare ricchi aiutando le società che devono de-carbonizzare rapidamente.

Per il momento, tutto questo è ancora un'utopia. Nel suo stato attuale, cap-and-trade per ridurre le emissioni sono ben lungi dall'essere equa ed efficace, un sensibile miglioramento potrebbe includere creazione di un clima Banca centrale di registrare e controllare il trasferimento di crediti di emissione. Questa banca avrebbe anche assicurare che lo scambio di emissioni non in contrasto con l'obiettivo di rimanere all'interno dell'intero bilancio globale, per esempio attraverso la vendita totale di emissioni di crediti non utilizzati dai singoli paesi in via di sviluppo, all'inizio del periodo contrattuale.

Al fine di raggiungere questo obiettivo, il clima Banca centrale deve avere il potere di svolgere il proprio lavoro. Che, a sua volta, implica che è responsabile e che ha legittimità democratica - qualcosa di fondamentalmente privo di agenzie multilaterali come la Banca Mondiale.

Altre modifiche alla governance globale sarà inoltre necessario. Questi cambiamenti comprendono il consolidamento del faccia a faccia i negoziati tra vecchi e nuove potenze mondiali (USA, l'Unione europea e Cina) e in via di sviluppo ei paesi emergenti, tra cui nuove potenze regionali come il Messico, Egitto, Turchia e Indonesia.

In questo quadro, il vecchio G-7 / 8 non può più funzionare come un centro egemone, ma piuttosto come una sorta di intermediario e organo preparatorio. Contemporaneamente, all'interno di una architettura variabile di negoziazione, non ci devono essere link a numerose istituzioni conferenza delle Nazioni Unite, così come a quello politico-economico le associazioni regionali come l'Unione europea, il Mercosur, o l'Unione africana.

Questa flessibilità (e, ahimè, fragile) l'architettura multi-livello di negoziazione può funzionare solo finché si è orientata verso chiare basi morali per la negoziazione, è sufficiente legittimità democratica, ed è supportato nelle arene nazionali e locali di azione. Leader globale sarà più facile da guidare in modo significativo il raggiungimento degli obiettivi di cooperazione grande se sono supportati da visioni del futuro all'interno della società civile.

Un basso società di carbonio non è uno scenario di crisi, ma piuttosto la visione realistica della liberazione dal sentiero di sviluppo più costoso e rischioso. Nel 1963, quando il mondo scampato catastrofe nucleare, il fisico Max Born ha scritto: "La pace mondiale in un mondo che è cresciuta più piccoli non è più una utopia, ma piuttosto una necessità, una condizione per la sopravvivenza del genere umano." Queste parole sono non è mai stata più vera.

Claus Leggewie è direttore del Institute for Advanced Study in the Humanities in Essen (KWI) e membro del Global Change Consiglio di Germania (WBGU)

Il commento di cui sopra è stato pubblicato come parte di una esclusiva serie di commenti chiamato " Da Kyoto a Copenhagen ", Pubblicato da Project Syndicate, con la collaborazione da parte del governo danese.
.
poster canvas art riproduzione quadri

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti Internet e Blog Personalizzati contattami e sarai in rete in 48 ore - http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari

Google+ Followers

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/