domenica 26 luglio 2009

La Cgil si rivolge alla ministra Prestigiacomo

La Cgil si rivolge alla ministra Prestigiacomo

Anna Pacilli

La Cgil del ministero dell'ambiente sostiene la Prestigiacomo nella «vertenza» con il governo, ma avvisa: «il rafforzamento del ministero non può essere una dichiarazione a effetto». E denuncia la gravissima carenza di personale proprio nella direzione che si occupa di Valutazione di impatto ambientale.

Il ministro dell’ambiente Stefania Prestigiacomo insiste: «L’articolo 4 del decreto anti crisi è inaccettabile e i colleghi ministri sono arroganti». Lo ripete oggi nell’intervista al Corriere della sera, puntando il dito contro Claudio Scajola [sviluppo economico], Altero Matteoli [infrastrutture e trasporti], Roberto Calderoli [semplificazione], che avrebbero approfittato della sua assenza in consiglio dei ministri per approvare la norma che azzera ogni ruolo del Ministero dell’ambiente in tema di realizzazione di centrali elettriche [anche nucleari] e di reti della distribuzione energetica. Tutte rimesse a un commissario nominato dal Governo, assestando un altro colpo mortale agli strumenti istituzionali e pubblici della tutela ambientale.
Un passaggio che scandalizza nel merito la ministra, che pure non ha lesinato autorizzazioni a opere e impianti di ogni genere, compresa la conversione a carbone della centrale Enel di Porto Tolle, un intervento sicuramente poco ambientale. «Questo significa che anche la Valutazione d’impatto ambientale di una centrale nucleare sarà nelle mani di un commissario. Ci rendiamo conto? In una sola persona si concentrerebbero poteri attribuiti a organi collegiali secondo norme dell’Unione europea, come la Via ma anche l’Autorizzazione integrata ambientale», dice la Prestigiacomo, in questo sostenuta anche dalla Cgil del ministero, che dice «meglio tardi che mai», ma senza risparmiarle qualche pesante critica.
«Condividiamo la denuncia fatta dal nostro ministro sulla gravità dello scippo attuato con l’articolo 4 del decreto anti crisi in discussione alla camera, che sottrae al ministero importanti competenze in merito alle valutazioni sulle scelte da operare sulla costruzione di nuovi impianti energetici – dice la Cgil del ministero dell’ambiente – Infatti, con tale manovra si toglie alla collettività uno strumento di trasparenza, che, pur con tutti i difetti del caso, è la procedura di Valutazione di impatto ambientale. Non solo, ma ancora una volta vogliamo sottolineare che con questo atto va avanti un processo di smantellamento delle funzioni di una struttura pubblica come il ministero dell’ambiente che ha il compito di garantire ai cittadini italiani il diritto all’ambiente». Un disegno perseguito scientificamente dall’allora ministro Altero Matteoli [su mandato del precedente governo Berlusconi], che aveva lavorato a indebolire e sterilizzare il ministero dell’ambiente, ulteriormente mortificato dall’ex ministro Alfonso Pecoraro Scanio. «Vogliamo segnalare al ministro Prestigiacomo – attacca la Cgil – la necessità di maggiore coerenza, attenzione e sensibilità verso il lavoro che i funzionari del ministero sono chiamati a svolgere in condizioni sempre più disagevoli per carenze di organico e di risorse economiche. Infatti, come da tempo denunciamo, alcune direzioni, e in particolare quella che si occupa di Valutazione d’impatto ambientale, sono in condizioni di non poter operare a causa della gravissima carenza di personale, non più mitigata dalla presenza di lavoratori precari ai quali non è stato possibile rinnovare il contratto, anche a causa di scelte che lo stesso ministro ha fatto, permettendo tali rinnovi ad alcune direzioni generali e non ad altre. L’urgenza e l’impegno a favore del rafforzamento del ministero dell’ambiente non può essere legata solo a dichiarazioni a effetto ma richiede sia una seria politica di programmazione».
Vedremo se le sorti del ministero e degli strumenti di tutela saranno servite solo a interessi di bottega e di posizionamenti interni alla maggioranza o se c’è almeno un minimo cambio di passo.

.

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti Internet e Blog Personalizzati contattami e sarai in rete in 48 ore - http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari

Google+ Followers

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/