giovedì 21 aprile 2016

Genova: Petrolio nel Polcevera




Genova: Petrolio nel Polcevera

 Sono tre le cause che, secondo gli investigatori, potrebbero aver originato la fuoriuscita di petrolio a Fegino nella serata di domenica scorsa: una piccola frana, le condizioni della condotta e le manovre eseguite dai tecnici durante il pompaggio del greggio nell’oleodotto
 dal porto di Genova alla raffineria Iplom.
Coordinata dal sostituto procuratore Walter Cotugno, che indaga per disastro ambientale colposo, la polizia giudiziaria prende al momento in considerazione lo stato dell’impianto, un fattore esterno come una frana, o un errore umano. Non viene escluso che una valvola chiusa al momento sbagliato possa avere provocato problemi di pressione durante il trasferimento di greggio, provocando l’esplosione della tubatura.


Le indagini proseguono speditamente per “fotografare” lo stato dei luoghi prima della probabile perturbazione prevista per domenica, che potrebbe mutarli. Dopo i rilievi, che potrebbero finire questa settimana, si potrà procedere al dissequestro dell’area.
Intanto proseguono le operazioni di bonifica e le misure sono state rafforzate: panne oceaniche alte 1 metro e 80 e più battelli in mare, alla foce del Polcevera; un numero di autospurghi e uomini che quasi raddoppia, passando rispettivamente da 14 ad oltre 20 e da 50 ad oltre 100.
Il nuovo piano di bonifica si è reso necessario anche a fronte delle previsioni meteo, perché per il fine settimana è previsto il ritorno su Genova di maltempo e piogge: il grande nemico infatti ora è l’acqua, che potrebbe trascinare in mare i 500 metri cubi di greggio che impregnano i greti dei torrenti Fegino e Polcevera. Per questo si cerca di rimuovere il 90% del greggio entro venerdì.



Iplom, due malori in Valpolcevera, 
e il petrolio raggiunge il mare: la protesta dei cittadini,
gli abitanti sono furiosi, “l’aria è irrespirabile!”

Continua l'emergenza petrolio sulle rive del Polcevera: il greggio - fuoriuscito da una tubatura della Iplom domenica sera - ha raggiunto il mare (come ci segnala il lettore Matteo, autore della foto), anche se per fortuna al momento è rimasto all'interno del porto, senza riversarsi dunque in mare aperto, dove comunque si sta dirigendo.

L'obiettivo della lotta frenetica di queste ore è proprio impedire che il greggio oltrepassi la diga foranea. Una lotta però difficile, contro onde e correnti.

In Valpolcevera intanto le operazioni di bonifica vanno avanti ma le esalazioni sono ancora molto forti, tanto che una pensionata di 75 anni in mattinata si è sentita male in via Costa Verde ed è stata trasportata all'ospedale Villa Scassi, e un bambino asmatico è stato ricoverato al Gaslini. In generale però tutti i residenti della zona si lamentano per l'aria irrespirabile e la gola che brucia a ogni respiro, con la paura che, cessato il vento, l'odore possa diventare ancora più pungente. Senza parlare del danno ambientale e agli animali, per i quali Enpa si è attivato.

Una situazione esasperante per i cittadini che si sono ritrovati oggi a Fegino e hanno protestato in Regione e in Comune, per chiedere che Iplom paghi i danni e la bonifica (da effettuare al più presto).

Il sindaco Marco Doria ha parlato di un fatto molto grave, fornendo i dati - da prendere con beneficio d'inventario, come da lui specificato - rilasciati dall'azienda: si tratterebbe di 400 metri cubi sversati, mentre i tecnici Arpal parlano di 700 metri cubi. Nessuno sforamento dei limiti dell'inquinante, ma ai cittadini non è bastato, e il primo cittadino è stato contestato.

Il consiglio comunale ha approvato all'unanimità un'ordinanza che impegna sindaco e giunta a chiedere al Governo che vengano fatti tutti gli approfondimenti necessari per valutare lo stato di emergenza, ad assumere tutte le iniziative possibili per tutelare la salute pubblica e ad attivare un tavolo con Regione, Città Metropolitana e Iplom per valutare le prospettive dell'azienda e le garanzie di sicurezza.

In Regione, il presidente Toti ha chiesto un incontro con il Prefetto perché sembra che le attività di bonifica non stiano procedendo con la velocità necessaria. Urge dunque - secondo il governatore - una cabina di regia più efficace. Sempre la Regione manderà a Fegino e Borzoli un ambulatorio mobile della Asl a sostegno della popolazione.

«Abbiamo chiesto l’intervento del Capo del Dipartimento Nazionale della Protezione civile, Fabrizio Curcio per fare un sopralluogo e una verifica dello stato della situazione dei luoghi di Genova colpiti dallo sversamento del petrolio» ha detto il presidente Toti con l’assessore regionale all’Ambiente, Giacomo Giampedrone nel corso della riunione in Prefettura convocata per fare il punto della situazione sul Polcevera, con il Prefetto, la Capitaneria di Porto, Arpal, i tecnici Ispra inviati dal Ministero, la ASL 3 Genovese, il Comune di Genova, la Città Metropolitana e l’azienda, Iplom.

Magra consolazione, il fatto che si tratti di greggio nigeriano molto pesante, dunque non soggetto a evaporazioni. Ma bisogna lavorare per impedire che si consolidi sul letto del fiume per essere poi portato a mare dalle piene.



CILIEGINA SULLA TORTA
Genova, esplosione alla raffineria: 
fuoriesce petrolio, dighe per fermarlo
Alle 20 un incidente alle condutture della Iplom, impianto con sede in Valle Scrivia: il greggio si è riversato nel torrente Polcevera in modo «cospicuo» e poi nelle acque del mar Ligure. Il tentativo dei vigili del fuoco di arginare la «marea» con delle barriere.
Ciliegina sulla torta del Referendum Trivelle ...
.

Sono Web Designer, Web Master e Blogger : 
realizzo pagine internet leggere e responsive ,  
creo loghi , e curo i brevetti dai 
biglietti da visita alla insegna luminosa , 
realizzo banner e clip animate per pubblicizzare il vostro sito ,
 contattatemi e sarete on line entro 24 ore. 

Mi trovi QUI 
  http://www.cipiri.com/


 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO 
entra in
MUNDIMAGO


Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti Internet e Blog Personalizzati contattami e sarai in rete in 48 ore - http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari

Google+ Followers

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/