mercoledì 27 gennaio 2010

L'UCCISIONE DEI DELFINI CALDERONI PRESSO LE ISOLE FEROE ....





. .

.
OROSCOPO
.
. .
L'UCCISIONE DEI DELFINI CALDERONI PRESSO LE ISOLE FEROE

Questa è soltanto una piccola dimostrazione delle tante atrocità commesse dall'uomo di questo pianeta nei confronti dell'ambiente che lo circonda. Una depredazione senza limiti, senza senso, incomprensibile.

Ogni anno la popolazione delle isole Feroe pesca e si nutre di circa 1000 cetacei tra i 2 e i 5 metri di lunghezza. La carne dei “calderon” copre circa una quarta parte del consumo totale di carne in questa zona. A questa attività partecipano anche gli adolescenti per dimostrare così di entrare nell'età adulta. Ancora oggi si ripete ogni anno questo sanguinolento massacro di calderoni nelle Isole Feroe, territorio che appartiene alla Danimarca.
Speso avvengono degli scontri tra i pacifisti e gli abitanti di queste isole quando avviene la pesca delle balene, ma gli abitanti non capiscono perchè gente di tutto il mondo pensa che sia sbagliato quello che fanno. Dicono che è una tradizione molto antica e che la specie dei calderoni non è minacciata. Studi scientifici dimostrano che la popolazione dei calderoni è composta da circa 800.000 esemplari di balene.
In zoologia, un calderon (Globicephala melas o Globicephala macrorhynchus), è un cetaceo odontoceto, della famiglia dei delfini. E' conosciuto anche con il nome di globicefalo nero o balena piloto.

Può anche non sembrare vero, ma ancora oggi, ogni anno, ha luogo un brutale, dantesco massacro di sangue nelle isole Feroe, in Danimarca. Un paese che si suppone essere “civilizzato” e che fa parte dell'Unione Europea. Molte persone non sono a conoscenza di questo attentato contro la vita, contro la sensibilità, contro tutto.
I giovani “dimostrano”, attraverso questo rituale massacro di sangue, di essere diventati adulti. E' assolutamente incredibile che non si faccia niente per evitare questa barbarie che si commette contro il Calderones, una specie di delfino intelligentissimo che ha la particolarità di avvicinarsi alle persone per curiosità.

CONDIVIDETE! NON RESTIAMO INDIFFERENTI, FACCIAMOCI SENTIRE!!

Quando i delfini balena si avvicinano alle ISOLE FAR OER della DANIMARCA è un giorno di festa. Le scuole chiudono e i bambini si recano in spiaggia insieme ai genitori. La popolazione, vestita con i costumi tradizionali, si appresta a ricevere i cetacei.
I delfini balena arrivano in gruppi, molte femmine con i piccoli. Sono animali socievoli, curiosi e non hanno timore dell'uomo. E' il grande spettacolo di autunno per gli isolani. In motoscafo spingono le balene nelle baie dove l'acqua è poco profonda.
Quindi si avvicinano con fiocine di due chili e le piantano più volte nelle carni degli animali finchè non li hanno immobilizzati. I carnefici delle Far Oer possono allora estrarre i coltelli da 15 centimetri e tagliare grasso e carne viva per trapassare la spina dorsale. I piccoli danesi applaudono mentre le balene gridano. Non lo sapevate? Le balene gridano come gli esseri umani quando sono macellate. L'acqua acquista un bel colore rosso sangue. 2.000 balene sono trascinate sulla riva dai coraggiosi abitanti delle Far Oer per essere lasciate agonizzare. La maggior parte marcisce ed è ributtata a mare.
Il delfino balena è una specie protetta e non si conosce il numero di esemplari ancora esistente.
Invito i lettori del blog a non recarsi in vacanza nelle isole Far Oer o a comprare prodotti danesi fino a quando questo ignobille massacro durerà."
CLICCATE SUL SEGUENTE LINK ED INVIATE LA MAIL ( basta scrivere l'indirizzo di posta elettronica )

LA FONTE
http://www.beppegrillo.it/iniziative/whalesmassacre/


. Stop the whales massacre!

Free_Tibet
Scrivi alla regina di Danimarca ( 81452 email spedite )
Write to the Queen of Denmark ( 81452 emails sent )
Inserisci la tua e-mail

Diffondi l'iniziativa
Promote the initiative
Free Tibet
Copia e incolla il codice:
Get the code:

Segnala ad un amico
Send to a friend

 



-

.
. .

3 commenti:

  1. Se ne è parlato di questo argomento, ed è giusto ricordarlo di tanto in tanto, e vedere il mare tinto di rosso sangue delle balene durante la mattanza fa abbastanza male. Vanno comprese le abitu dini degli abitanti del luogo, ma anche loro devono sforzarsi di capire perchè rimaniamo scioccati e comprendere che possono cambiare alimentazione e usare metodi meno brutali per uccidere gli animali che mangiano.

    RispondiElimina
  2. è uno dei tanti massacri sugli animali...
    Un massacro inutile nel nome di una tradizione assurda e sorpassata!!!

    RispondiElimina
  3. TROVO SOLO KE SIA ASSURDO , TRADIZIONE DA CAMBIARE , ESEMPIO BUTTANDOSI DA UN PONTE LEGATO CON UNA CORDA AL PIEDE , CIAOOOOOOOOOOO

    RispondiElimina

Eseguiamo Siti Internet e Blog Personalizzati contattami e sarai in rete in 48 ore - http://www.cipiri.com/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari

Google+ Followers

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/