loading...

sabato 21 luglio 2018

Le onde piene di plastica in questa spiaggia dominicana il mare è sparito

Le onde piene di plastica in questa spiaggia dominicana il mare è sparito


Dimenticate le cartoline di Santo Domingo, delle spiagge caraibiche con le palme e l'acqua turchese. Questo video riprende la situazione attuale sulla costa della capitale della Repubblica Dominicana: un mare di plastica. Il filmato è stato girato dall'Ong Parley for the Oceans per denunciare "l'emergenza plastica". Dall'organizzazione spiegano: "Volontari, militari e 500 lavoratori pubblici sono stati mobilitati in questa operazione di pulizia. In tre giorni abbiamo rimosso oltre 30 tonnellate di rifiuti, ma come vedete c'è ancora molto da fare". L'Ong Parley for the Oceans collabora con uno dei più importanti marchi di abbigliamento sportivo: l'azienda ha creato una serie di prodotti utilizzando le plastiche raccolte nel mare.


.

 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO 
entra in
MUNDIMAGO

 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'   OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO   IL TUO FUTURO E' ADESSO   entra in  MUNDIMAGO

Vacanza giusta per ogni professione


Vacanza giusta per ogni professione

Dimmi che lavoro fai e ti dirò dove andare in vacanza. Non si tratta di un semplice test, ma di conclusioni che poggiano su basi scientifiche: per goderci un po' di sano relax è necessario staccare la spina con le abitudini invernali. Dunque, se una villeggiatura solitaria è l'ideale per chi svolge lavori in team, il villaggio turistico è indicato per il lavoratore sedentario. Un soggiorno estivo con ritmi lenti e senza orari giova di più all'uomo d'affari, mentre il contatto con la natura aiuta chi si trova tutto l'anno a maneggiare denaro. E così via: luoghi diversi e organizzazioni differenti, per ritrovare quiete e riposo, e ricaricare le pile per l'anno nuovo attraverso il distacco dalla propria occupazione.

"La vacanza che fa bene è quella che rompe gli schemi, va scelta accuratamente tenendo presente anche l'attività che si svolge durante l'anno - afferma Paola Vinciguerra psicologa, psicoterapeuta, presidente dell'Eurodap (Associazione europea disturbi da attacchi di panico) e direttore scientifico del centro Bioequilibrium - Le vacanze, da momento di relax per scrollarsi di dosso nervosismo e stanchezza, possono trasformarsi in una fonte di stress".

"Bisogna sceglierle con cura, perché saranno la nostra ricarica che dovrà accompagnarci per buona parte dell'inverno - prosegue Eleonora Iacobelli, psicoterapeuta, vicepresidente Eurodap - Affinché si ottengano i migliori benefici, la vacanza deve prevedere situazioni completamente diverse da quelle che si vivono durante l'inverno. Per questo scegliamo qualcosa che ci faccia fare l'opposto di quello che viviamo nella nostra professione".

Ecco allora alcuni consigli per una vacanza personalizzata in base a lavori e occupazione:

Manager: la vacanza ideale è quella con ritmi lenti. La persona deve essere cioè libera di scegliere che cosa fare e che cosa non fare. I programmi non vanno imposti dall'esterno, ma decisi di volta in volta sulla base dei propri desideri. Durante l'anno il manager deve essere sempre efficiente, organizzare il lavoro degli altri, ha decine e decine di impegni. 
In vacanza non devono esistere orari da seguire.

Impiegati: la vacanza giusta è nei villaggi o nelle strutture che propongono diverse attività. Luoghi di questo tipo fanno venire voglia di muoversi, di conoscere altre persone e poi si è stimolati continuamente in maniera diversa. Cosa che invece non capita durante tutto l'anno. Il lavoro dell'impiegato è infatti molto ripetitivo, le mansioni sono sempre le stesse. Spesso noiose. Gli stimoli riaccendono la voglia di vivere.

Medici: la vacanza ideale per il medico è solitaria, senza troppe persone intorno, senza costrizioni alla socializzazione. La cosa migliore è che si lasci andare tra le mani di chi si possa occupare di lui. Cosa c'è di meglio di un periodo di ferie da trascorrere in un centro benessere tra vere e proprie coccole per il corpo e per la mente? Il medico si occupa tutto l'anno degli altri, cura e rassicura i pazienti, prende decisioni importanti per la loro vita. In vacanza dovrebbe pensare molto a stesso, 
per ritrovarsi e confrontarsi.

Casalinghe: è un po' come il medico, pensa tutto l'anno agli altri. Quindi la vacanza più indicata per la casalinga è quella in un albergo dove non deve assolutamente pensare e occuparsi dei lavori domestici, di preparare il pranzo e la cena. Ideale sarebbe una località di mare o di montagna, dove la casalinga possa anche dedicarsi alla cura del corpo. Una località termale per esempio.

Commercianti: devono 'scappare' e andarsi a riposare in un posto sperduto. La cosa migliore è quella di liberarsi dallo stress provocato da continui ragionamenti in termini di denaro, quindi di guadagni e risparmi. La vacanza perfetta è quella da trascorrere a contatto con la natura, dove ritrovare il valore delle cose semplici. In una località dove ci siano pochissime attività commerciali. Si consigliano vacanze in barca con lunghe navigazioni, in località di mare tranquille o in paesini di montagna.

Giornalisti: a loro farebbe bene trascorrere una vacanza in un Paese esotico, dove è difficile usare Internet per sapere cosa sta succedendo in Italia. Ottime le vacanze a contatto con la natura. Il consiglio è quello di tenersi lontani da località alla moda frequentato da vip. I giornalisti non resisterebbero e si metterebbero di certo sulle tracce di personaggi conosciuti.


.


 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO 
entra in
MUNDIMAGO

 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'   OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO   IL TUO FUTURO E' ADESSO   entra in  MUNDIMAGO

martedì 10 luglio 2018

Thailandia: squadra di calcio giovanile rimasta intrappolata nella grotta


Thailandia: squadra di calcio giovanile rimasta intrappolata nella grotta


È stato estratto dalla grotta anche l’allenatore. 
Sono dunque tutti fuori i membri della squadra di calcio giovanile
 rimasta intrappolata dal 23 giugno scorso nella grotta
 di Tham Luanga, nel nord della Thailandia.

Dopo il ritrovamento del gruppo, avvenuto lo scorso 2 luglio,
 le operazioni di salvataggio sono partite domenica 8 e si sono concluse con successo.

ORE 13.10 – Estratto l’ultimo ragazzo, resta da salvare solo l’allenatore
È fuori dalla grotta anche il dodicesimo ragazzo intrappolato a Tham Luang. Lo riferisce l’agenzia nipponica Kyodo News. All’interno rimane solo l’allenatore 
che aveva detto di voler esser l’ultimo tratto in salvo.

la meditazione buddista insegnata dall’allenatore ha mantenuto i ragazzi calmi nella grotta

I ragazzi, una volta usciti dal buio, vengono trattenuti brevemente nell’ospedale da campo, poi prelevati in elicottero e portati nell’ospedale di Chiang Rai, dove vengono tenuti in assoluto isolamento per il timore che, con il sistema immunitario indebolito, siano a rischio di infezioni.

ORE 12.15 – Estratto l’undicesimo ragazzo, ne resta uno più l’allenatore
I soccorritori hanno estratto l’undicesimo ragazzo della squadra di calcio giovanile rimasta intrappolata nella grotta di Tham Luang, nel nord della Thailandia.

Nella caverna restano solo un ragazzo e l’allenatore 25enne.

ORE 11.40 – Salvo il decimo ragazzo
E’ stato estratto dalla grotta il decimo ragazzo. Lo riferisce l’agenzia di stampa Reuters, che cita un testimone diretto.

ORE 11.15 – Estratto il nono ragazzo
I soccorritori hanno estratto il nono ragazzo del gruppo rimasto intrappolato nella grotta di Tham Luang. Lo riferisce l’agenzia di stampa britannica Reuters, che cita un testimone diretto.

Nella caverna restano a questo punto tre ragazzi, più l’allenatore 25enne.

ORE 11.00 – Ambulanza lascia il luogo dei soccorsi
Un’ambulanza è stata vista lasciare il luogo dei soccorsi, ma per il momento non ci sono conferme sul fatto che sia stato liberato il nono ragazzo.

ORE 10.40 – I ragazzi salvati non potranno andare al Mondiale
I giovani calciatori liberati dalla grotta di Tham Luang non potranno assistere alla finale dei Mondiali di calcio in Russia, in programma per domenica 15 luglio: devono restare in ospedale.

Lo ha dichiarato un responsabile del ministero della Salute thailandese, dopo che i ragazzi erano stati invitati alla finale di Mosca dal presidente della Fifa,  Gianni Infantino.

“Non possono andare, devono restare per il momento in ospedale”, ha spiegato Thongchai Lertwilairatanapong durante la prima conferenza stampa dettagliata sulle condizioni di salute dei ragazzi. “È probabile che la seguano alla televisione”, ha aggiunto.

 La meditazione buddista insegnata dall’allenatore ha mantenuto i ragazzi calmi nella grotta

Uno dei particolari che è rimasto più impresso quando i soccorritori hanno diffuso foto e video dai giovani intrappolati in una grotta in Thailandia è la loro apparente calma.

Nonostante la situazione drammatica e la corsa contro il tempo per riportare in superficie, i giovani (tutti quanti estratti vivi dalla grotta dopo oltre due settimane) sembravano tranquilli e non terrorizzati come ci si sarebbe aspettato.

Il merito è della meditazione buddista, insegnata ai ragazzi proprio da Ekapol Chanthawong, l’allenatore della squadra di calcio giovanile bloccata dallo scorso 23 giugno nel complesso sotterraneo di Tham Luang.

I primi soccorritori che hanno raggiunto il luogo in cui i ragazzi si erano rifugiati con l’allenatore avevano infatti trovato il gruppo a meditare. Ekapol ha vissuto per un decennio nel monastero di Mae Sai in Thailandia sin dall’età di 12 anni, dopo aver perso entrambi i genitori.

In seguito, si era trasferito presso una delle due nonne per accudirla in quanto ammalata. Raggiunta la maggiore età, aveva iniziato la carriera di allenatore di calcio.

Come raccontato da una delle zie, il 25enne può meditare fino a un’ora e questo lo ha sicuramente aiutato in questa situazione drammatica e ha permesso anche ai ragazzi di mantenere i nervi saldi.

L’antico metodo nato oltre 2600 anni fa ha permesso al gruppo di preservare le preziose energie psico-fisiche e non perdere la testa all’interno dell’angusto e poco ossigenato spazio sotterraneo.

D’altra parte, la tecnica di meditazione è nata proprio per raggiungere la pace e la lucidità della mente fino alla liberazione dalla sofferenza.

Alcune recenti ricerche, come quella pubblicata dalla Agency for Healthcare Research and Quality, ha sottolineato come possa conferire benefici paragonabili a quelli ottenuti dai farmaci contro la depressione e l’ansia, ma senza effetti collaterali.

E non c’è dubbio che la meditazione sia stata fondamentale per il gruppo che si è trovato in una situazione davvero estrema. Che purtroppo è già costata la vita a uno dei soccorritori.

L’allenatore Ekapol Chanthawong è stayp proprio l’ultimo a uscire dalla grotta nella giornata, dopo gli ultimi quattro giovani calciatori.

A tutti gli effetti il 25enne è, suo malgrado, responsabile di questa situazione e nei giorni scorsi ha scritto una lettera chiedendo scusa ai genitori per le proprie colpe.

“Ai genitori di tutti i ragazzini: in questo momento tutti stanno bene – si legge nel messaggio consegnato ai soccorritori lo scorso sabato – i soccorritori si stanno prendendo cura di loro e prometto che farò del mio meglio per aiutarli. Ringrazio tutti per il supporto e chiedo scusa“.

I genitori hanno risposto perdonando l’allenatore e chiedendogli di non sentirsi in colpa. Le operazioni che dovrebbero mettere fine alla vicenda sono riprese questa mattina poco dopo le ore 5 italiane e servirà almeno un’altra settimana di ricovero prima che i ragazzi 
possano tornare dalle famiglie.



.




 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO 
entra in
MUNDIMAGO

 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'   OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO   IL TUO FUTURO E' ADESSO   entra in  MUNDIMAGO

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari

Google+ Followers

Google+ Badge

Informazioni personali

La mia foto

Creo siti internet e blog personalizzati a prezzi modici e ben indicizzati - http://www.cipiri.com/